Emmazine

Scopri di che Emma sei rispondendo a queste domande e alla fine controlla se hai risposto maggioranza di A, B o C.     

Vi siete mai chiesti se un autore decida a priori che sta iniziando una serie o se la decisione venga presa strada facendo? Sì, ve lo siete chiesti, lo so perché è una domanda che spesso mi sento fare, alle presentazioni. So che ci sono lettori che preferiscono i romanzi stand-alone, che sono perplessi, quasi un po’ spaventati, all’idea di imbarcarsi in un viaggio che proseguirà oltre la fine di un singolo romanzo, ma… seguite il mio ragionamento.

Il nostro incontro Non c’è rosa senza sfide a Tempo di libri voleva essere una testimonianza diretta di come Emma Books sia nata dopo aver accettato una delle prime sfide digitali e tecnologiche lanciate dall’editoria, la lettura digitale, e di quanto sia continuamente aperta agli stimoli internazionali e non abbia perso il desiderio di mettersi alla prova accogliendo le nuove opportunità di lettura proposte dal mercato. Questo è possibile grazie ad autrici e autori disposti a trasformare le proprie opere, a lettori capaci di accogliere tali mutamenti e a un team vivace.

Le donne che scrivono e leggono rosa? Smart, giramondo e social   In questi ultimi dieci anni ho partecipato a tantissimi incontri sul tema scrittura ed editoria, dal Women’s Fiction Festival di Matera alla Vie en Rose, alle presentazioni e tavole rotonde organizzate al Salone del Libro di Torino, a Tempo di Libri e BookCity a Milano. In una di queste occasioni chiesi a un panel di editor di varie case editrici come sapessero che cosa i loro lettori e le loro lettrici cercassero, che cosa amassero leggere. Deformazione professionale visto che, oltre a scrivere, lavoro come interprete e traduttrice nelle ricerche di mercato. La risposta fu da un lato ovvia, quasi scontata, dall’altro agghiacciante: dalle classifiche di vendita.

06-06-2018

La serie GD Team

di Emma Books

Un raffinato cocktail di romanticismo e adrenalina   Arriva oggi in tutti gli store online la novella con cui Monica Lombardi avvia il rebooting della serie GD Team, GD Security. Perché un rebooting? Nella nota in fondo al testo, l’autrice lo spiega così:   GD e io abbiamo questo in comune (oltre a essere entrambi un po’ machiavellici, eh): quando sulla nostra strada ci imbattiamo in “risorse preziose” ci chiediamo perché mai dovremmo lasciarle andare. Perché non possiamo, invece, ampliare il nostro progetto iniziale e chiamarle a lavorare per noi. Così, per David Langdon come per la sua autrice, una volta conclusa la parabola iniziata con Vertigo e finita con Hard landing, il GD Team ha raddoppiato l’organico, diventando due team,...

15-05-2018

Avete mai dato un’occhiata alle classifiche dei libri per capire che cosa fanno nella vita i personaggi più amati dai lettori? Di solito sono miliardari, campioni sportivi, spie o addirittura killer. Cuochi e pasticceri? No, non molti. Però i cuochi e i pasticceri ci tengono incollati alla televisione, mentre montano, rigorosamente a mano, albumi a neve ben ferma, oppure quando fanno colare della glassa a specchio su una torta, ricordando il perfetto connubio tra lo yuzu – una sorta di limone giapponese – e il cioccolato bianco. Confesso che mi esalto sempre a vedere tanta bravura e precisione nel creare qualcosa di così effimero come i macarons decorati con i petali di rosa. In fondo, è un dolcetto che dura...

Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti tornano in Emma Books con Cuori controvento, una delicata commedia romantica che contiene tutti gli ingredienti per confezionare la perfetta storia d’amore: l’imprenditore cinico che guarda solo al proprio interesse, la donzella in difficoltà, l’ex fidanzato fedifrago e viscido come un verme, che cova propositi di vendetta, la perfida strega cattiva. La prima frase con cui le autrici ci presentano Adele Forti, la protagonista, è questa: “Ognuno ha il suo modo di evadere dalla realtà. Adele lo faceva leggendo”. Una frase semplice ma potente al punto che, nell’istante in cui l’ho letta, quella ragazza è diventata mia amica. Trasferitasi al nord, a Milano, per dedicarsi alla carriera dei suoi sogni nel social media marketing, Adele...

30-04-2018

Let the music play…

di Monica Lombardi

Buongiorno lettori! Oggi esce il terzo romanzo della trilogia distopica Stardust e io ancora mi sorprendo se penso a quanta strada ha fatto questa storia! Sono orgogliosa di questi personaggi e molto legata a loro. Se qualcuno dovesse chiedermi che cosa può aspettarsi da questo volume finale, risponderei con un consiglio: fate un bel respiro prima di iniziare, perché andrete in apnea! New Earth può non essere un romantic suspense per la sua ambientazione futuristica e l’elemento del time travel, ma di quel genere ha tutta l’adrenalina e i colpi di scena, ve lo assicuro! Sulla trama, però, non vi dirò altro, non voglio rovinarvi in alcun modo la sorpresa. Oggi sono qui sull’Emmazine per parlarvi della colonna sonora del romanzo, perché...

Danza e scrittura sono due forme d'arte molto potenti e diverse tra loro, eppure hanno in comune la capacità di trasmettere un messaggio. Che cosa succede quando queste si fondono in un'unica opera, dove l'una racconta l'altra facendone un protagonista chiave della storia? In occasione della Giornata internazionale della danza del 29 aprile, abbiamo intervistato Edy Tassi e le abbiamo chiesto qual è stato, nella sua vita e nella sua carriera di scrittrice, il ruolo della danza.  Scopriamo insieme cosa ci ha rivelato!    

09-04-2018

Nel racconto Una donna rispettabile, pubblicato per la prima volta nella raccolta A Night in Acadie del 1897, l’autrice Kate Chopin (1851-1904) affronta temi cari alle donne quali la percezione, l’apparenza, l’identità, il desiderio e la libertà. Il primo di questi è dominante sin dall’esordio del racconto. La signora Baroda, prima ancora di incontrare l’amico del marito, Gouvernail, ne costruisce un’idea fisica e morale e si convince del fatto che non le piaccia. Una percezione importante ma fallace, poiché sarà sufficiente un incontro per essere sconfessata e cambiare totalmente idea fino all’episodio della panchina. Tuttavia esita e resiste, perché non sarebbe appropriato per una donna rispettabile e sposata comportarsi diversamente. Qui Chopin introduce il tema dell’apparenza, di ciò che la società...

Dopo il successo della prima tornata di racconti-ricette, il Ricettario di Emma si arricchisce di nuove storie e nuovi sapori. 

Per la festa del papà di quest'anno, condividiamo con voi un estratto da Frittata alle ortiche; La ricetta del perdono, firmato Roberta Marasco. Il racconto è una storia delicata che parla di figlie, di sorelle, di padri e di amore, e fa parte del nostro Ricettario.  Cogliamo l'occasione per dirvi che presto altri titoli si aggiungeranno alla grande tavolata delle autrici Emma, perciò continuate a seguirci per scoprire di più.  Buona lettura e buona festa del papà da casa di Emma, con il cuore.